epa05734477 The facebook logo inside the facebook Chalet on the sideline of the 47th annual meeting of the World Economic Forum, WEF, in Davos, Switzerland, 20 January 2017. The meeting brings together enterpreneurs, scientists, chief executive and political leaders in Davos January 17 to 20.  EPA/GIAN EHRENZELLER

Facebook: traduzioni più veloci

Traduzioni fino a nove volte più veloci sul web, grazie a tecnologie di intelligenza artificiale: è il traguardo raggiunto dai ricercatori di Facebook e annunciato con un post dal numero uno del social, Mark Zuckerberg.

«Migliorare nelle traduzioni è importante per connettere il mondo», spiega il fondatore del social network da quasi due miliardi di utenti globali. «Già effettuiamo oltre due miliardi di traduzioni al giorno in più di quarantacinque lingue su Facebook, ma c’è ancora molto da fare». Gli utenti, prosegue, dovrebbero poter essere in grado di «leggere i post o di guardare i video in ogni lingua, ma per il momento la tecnologia non è ancora abbastanza buona». L’obiettivo però è quello di riuscirci, coltivando l’ambizione della «traduzione universale», scrive Zuckerberg.

Per far sì che ciò accada, Facebook ha deciso intanto di condividere il lavoro dei suoi ricercatori in modo che tutti gli scienziati possano utilizzarlo «per realizzare strumenti di traduzione sempre migliori». La tecnologia impiegata si basa sul “machine learning”, sull’apprendimento automatico, e sulle reti neurali, sfruttate anche dal Traduttore di Google. Gli impieghi non si fermano alle traduzioni ma il sistema può essere utilizzato per alimentare i chatbot, per fare sintesi di testi e tanto altro.

(ANSA)



Redazione

Quotidiano on-line siciliano