CT-ETNA, 1

Etnapolis: sabato e domenica la gara di regolarità per auto storiche

Comincia nel cuore di Catania, in Piazza Stesicoro, nella cornice dell’anfiteatro romano e dei palazzi e delle chiese settecentesche del centro storico, per poi proseguire nello scenario contemporaneo del lungolago di Etnapolis sullo sfondo delle architetture firmate da Massimiliano Fuksas.

Parliamo della Catania-Etna Historic 2017, la gara di regolarità per auto storiche ispirata alla stagione felice della “Cronoscalata Catania-Enta” e in programma nel prossimo fine settimana – sabato 20 e domenica 21– fra Catania e ed Etnapolis, dove è stata presentata oggi dal direttore della struttura, Alfio Mosca, dall’ingegnere Stefano Consoli, presidente della Scuderia del Mediterraneo che organizza la competizione su licenza dell’Automobile Club di Catania, e il direttore di quest’ultima, Carlo Sorbello.

 

Una quarantina le auto in gara – con equipaggi provenienti da tutte le province siciliane e che nelle prossime ore percorreranno le autostrade in direzione Catania – che fino alla mezzanotte di ieri sera si sono registrate per partecipare alla Historic 2017: un’occasione imperdibile per i collezionisti di auto storiche che approfittano della bella stagione per lunghe e spettacolari passeggiate nelle più belle località della Sicilia, sia sotto il profilo paesaggistico che monumentale.

 

La Catania-Etna Historic 2017 comincerà nelle prime ore pomeridiane di sabato 20 in centro città, Piazza Stesicoro (14.30), con le verifiche sportive e la consegna della documentazione di gara. Quindi ci si trasferisce a Etnapolis dove dalle 17.30 cominceranno le prove cronometrate delle auto in gara: una mini-gara all’interno del parco commerciale per “scaldare i motori”, preparandosi alla competizione della domenica, e che si concluderà con l’assegnazione del Trofeo Etnapolis.

La vera gara di regolarità comincerà di buon mattino la domenica 21 maggio a Etnapolis: dalle 8 alle 9.30 si consegneranno i documenti di gara agli ultimi equipaggi provenienti da fuori provincia e poi alle 10 si avrà la partenza della prima autovettura.

Prima tappa Belpasso, poi Nicolosi e il Rifugio Sapienza dove si svolgeranno le gare su strade regolarmente aperte al traffico. Condizione, questa, che aumenta la spettacolarità della manifestazione perché chiunque potrà ammirare da vicino auto che sembrano sbucare dal passato, come un flashback cinematografico. “La più antica in gara – spiega l’ing. Consoli – è una Fiat Lancia Vici 750 Sport del 1950: un’automobile con una grande storia alle spalle avendo preso parte a due edizioni della Millemiglia, la gara da Brescia a Roma e ritorno. Ma abbiamo anche alcuni giovani appassionati che, se non possono contare su auto di particolare prestigio storico, partecipano con automobili degli anni Sessanta e Settanta (come le Seicento, la Fulvia Coupè o un’utilitaria come la 126) che sono curate talmente bene da essere dei gioiellini”. La manifestazione si concluderà nel tardo pomeriggio con il rientro delle auto a Etnapolis e la cerimonia di premiazione.

 

“Accogliamo con grande entusiasmo la Catania-Etna Historic 2017 – ha dichiarato il direttore Alfio Mosca – che rinnova l’attenzione e la passione tutta italiana per il design automobilistico e che, nella formula delle gare di regolarità, diventa un’opportunità per promuovere e far conoscere il territorio etneo e il nostro vulcano Patrimonio dell’Umanità”.

 



Redazione

Quotidiano on-line siciliano